Opere e metodi di Tangentopoli

(Operazioni spartitorie degli anni Ottanta)

 

…la cabina di regia di questa folle politica è facilmente individuabile nel C.I.P.E. (Comitato Interministeriale della Programmazione Economica), una specie di Governo Parallelo inventato dalla prima repubblica: versione legalizzata del vituperato Sottogoverno (occulto) di una volta, attraverso il quale – si ricorderà – avveniva allora la spartizione della torta.

…un esempio di allegra gestione delle pubbliche risorse è senz’altro la Delibera CIPE del 12.5.1988 (8.000 miliardi di vecchie lire - gazzetta ufficiale n. 144 del 21.6.1988), scorrendo la quale si ha la chiara dimostrazione di come si inventa l’emergenza: - approvare interventi multimiliardari senza uno straccio di progetto; - stabilire l’avvio dei lavori entro 120 giorni, pena la revoca del finanziamento; - imporre la procedura dell’appalto concorso. Ed il gioco è fatto. Diventa una via obbligata affidare i lavori a chi ha già pronto il progetto. A completare l’opera ci pensa l’art. 24 - primo comma - lettera b), della legge 584/77, che consente di gonfiare il costo dell’opera e di eludere la contabilità dei lavori…

…scorrendo il testo della Delibera che segue, chiunque può quantificare la misura dello spreco, prodotto allora nella propria regione. Può valutare il grado di attendibilità dei vari Organi “partecipanti”. E può godersi la barzelletta di quel Forfait da 57 miliardi, assegnato al Presidente del Consiglio dei Ministri: per “sistemare l’alveo di San Rocco” (?)…

…lo strumento che permise simili “Operazioni”, ripeto, è la citata procedura di gara prevista dall’art. 24 - primo comma - lettera b) della legge 584/77. Procedura imposta dalle stesse direttive del CIPE in quanto “norma di adeguamento alle direttive della Comunità economica europea”. E’ una norma che prevede l’aggiudicazione della gara, non in base al minor prezzo, ma in base ad una ”serie di elementi di valutazione”. E’ una specie di imbroglio legislativo, chiamato “il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa”, che, grazie a quegli elementi – discrezionali, nebulosi e fantasiosi – fa lievitare a dismisura l’importo dell’appalto. Funziona in modo analogo, per le forniture, grazie all’articolo 15 - primo comma - lettera b) della legge 113/81.

…si tratta, insomma, di un diabolico marchingegno normativo, inventato da Tangentopoli, che trasforma la gara d’appalto in una partita al “mercante in fiera”, in cui l’opera (o fornitura) è solo una “base” per costruirci l’Operazione spartitoria. L’importo dell’appalto è commisurato non più al costo dell’opera (o fornitura) ma al numero e all’appetito dei Commensali. Non so se veramente ci stiamo “adeguando” all’Europa, ma una cosa è certa, queste leggi disonorano il nostro Parlamento e sconcertano chi ancora crede nello Stato di diritto.

 

------------o------------

 

Deliberazione CIPE del 12 maggio 1988.

(Gazzetta Ufficiale n. 144 del 21.06.1988)

Ammissione al finanziamento di progetti di investimento immediatamente eseguibili ai sensi dell'art. 14 della legge 28 febbraio 1986, n. 41 e dell'art. 17, comma 34, della legge 11 marzo 1988, n. 67.

 

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica,

Visto l'art. 14, comma primo, della legge 28 febbraio 1986, n. 41, che ha previsto lo stanziamento nello stato di previsione nella spesa del Ministero dei bilancio e della programmazione economica per l'anno 1986 di 1.520 miliardi di lire per il finanziamento di progetti immediatamente eseguibili per interventi di rilevante interesse economico sul territorio, nell’agricoltura, nell'edilizia e nelle infrastrutture, nonché per la tutela di beni culturali ed ambientali e per le opere di edilizia. scolastica d universitaria;

Visti l'art. 5, comma primo, della legge 22 dicembre 986, n. 9 10 e l'art. 17, comma ventisette, della legge 11 marzo 1988, n. 67, che ha elevato lo stanziamento anzidetto a 3.520 miliardi di lire;

Visti i citati art. 14, comma terzo, e art. 17, comma ottavo, che autorizzano il ricorso alla Banca Europea per li Investimenti (BEI), fino alla concorrenza 1 del controvalore di 2.500 miliardi di lire, per l'accensione di mutui per il finanziamento dei progetti anzidetti;

Viste le proprie delibere del 27 aprile 1984 e del 12 giugno 1984 di revoca del finanziamento di 12,4 miliardi di lire relativo al progetto «Ospedale S. Vincenzo di Lipari»;

Vista la propria delibera in data 8 maggio 1986, con la quale sono stati, definiti i criteri di ripartizione dello stanziamento di cui sopra tra amministrazioni centrali e regionali e tra settori di intervento, nonché i parametri di valutazione dei progetti, su proposta del Ministro del Bilancio e della programmazione economica e, per i progetti di protezione e risanamento ambientale, dei Ministro dell'ambiente;

Visto l'art. 21, commi terzo e quarto, della legge 26 aprile 1983, n. 130, richiamato dal citato art. 14, comma secondo, ai sensi del quale il CIPE delibera sui progetti presentati per il finanziamento di cui sopra tenuto conto el contributo di ciascuno alla realizzazione degli obiettivi economici a medio termine e fissa le modalità ed i tempi di erogazione;

Visto lo stesso art. 14, comma quarto, a norma del quale il CIPE autorizza le amministrazioni interessate a ritrarre i mutui anzidetti;

Preso atto che l’intervento della BEI è condizionato alle decisioni degli organi deliberanti della Banca, nonché al rispetto della normativa comunitaria ed in particolare delle direttive in materia di aggiudicazione dei lavori pubblici;

Considerato che:

ai sensi dei citati art. 14, comma primo e art. 17, comma ventinovesimo, dei fondi di cui sopra sono riservati 300 miliardi al finanziamento di iniziative di

sviluppo ed ammodernamento dell'agricoltura e 550 miliardi al finanziamento di interventi organici finalizzati al recupero e al restauro di beni culturali, di cui almeno 30 per interventi nell'ambito del comune di Roma e 225 per interventi nel Mezzogiorno;

lo stesso art. 14, comma secondo, fa salva la riserva del 40 per cento di cui all'art. 107, comma primo, del testo unico approvato con decreto dei Presidente della Repubblica 6 marzo 1978, n. 218, sulle disponibilità nette complessive;

ai sensi degli stessi art. 14, comma quinto, e art. 17, comma ventinovesimo, dei fondi di cui sopra sono riservati 1.970 miliardi al finanziamento di interventi di protezione e risanamento ambientale, di cui 1.430 per l'esecuzione o il completamento di opere o impianti destinati al disinquinamento delle acque, di competenza di enti locali e di loro consorzi e 540 per l'esecuzione o il completamento di opere o impianti per lo smaltimento dei rifiuti, di competenza degli enti o consorzi anzidetti;

il punto 9 della citata delibera del CIPE dell'8 maggio 1986 assegna non meno del 40 per cento delle disponibilità nette complessive al finanziamento di progetti proposti dalle amministrazioni regionali e dalle province autonome di Trento e Bolzano;

Visto il suddetto art. 17, comma trentaquattresimo, che consente al CIPE di deliberare, su proposta dei Ministro dei bilancio e della programmazione economica, d'intesa cori i Ministri interessati, circa il finanziamento sulle risorse recate dalle leggi di settore e dalla legge 11 marzo 1986, n. 64, di progetti immediatamente eseguibili che siano stati valutati positivamente nell’istruttoria condotta ai sensi dei citati art. 21, comma ottavo, e art. 14, comma settimo;

Vista la proposta del Ministro del bilancio e della programmazione economica di finanziare un complesso coordinato di progetti di interesse del Mezzogiorno, ai sensi dell'art. 17, comma trentaquattresimo, della legge 11 marzo 1988, n. 67;

Visto che il Dipartimento per il Mezzogiorno ha verificato la coerenza di detti progetti con il programma triennale del Mezzogiorno e che essi risultano inscrivibili nel secondo piano annuale di attuazione in corso di definizione, rispetto al quale costituiscono un'utile fase di avvio immediata;

Vista l'intesa espressa dal Ministro per 1 Mezzogiorno con lettera n. 185 dei 12 marzo 1988 e con fonogramma n. 353/GAB del 4 maggio 1988 sulla proposta formulata dal Ministro dei bilancio e della programmazione economica nei termini, sopra descritti;

Vista l'intesa intervenuta. tra il Ministro del bilancio e della programmazione economica ed il Ministro dei lavori pubblici, volta a finanziare sul capitoli n. 7501, n. 7701 e n. 8405 del bilancio dello Stato per il 1988 vari progetti ai sensi del già richiamato art. 17, comma trentaquattresimo;

Vista l'intesa intervenuta tra il Ministro dei bilancio e della programmazione economica ed il Ministro dei trasporti volta a finanziare sull'art. 2 della legge n. 910/86 due progetti ai sensi dei ripetuto art. 17, comma trentaquattresimo;

Vista l'intesa intervenuta tra il Ministro del bilancio e della programmazione economica ed il Ministro della pubblica istruzione, volta a contribuire al finanziamento di un progetto di edilizia universitaria;

Vista l’intesa intervenuta. tra il Ministro del bilancio e della programmazione economica ed il Ministro per i beni culturali ed ambientali, volta a finanziare, sulla legge 29 ottobre 1987, n. 449, progetti ai sensi del già richiamato art. 17, comma trentaquattresimo;

Udita la relazione e preso atto delle proposte del Ministro del bilancio e della programmazione economica, effettuate:

sulla base delle risultanze dell'istruttoria tecnica che il nucleo di valutazione degli investimenti pubblici del Ministero del bilancio e della programmazione economica e per i progetti protezione e risanamento ambientale, la commissione tecnico-scientifica del Ministero dell’ambiente hanno condotto secondo quanto indicato nella citata delibera del'3 maggio 1986;

tenendo conto delle osservazioni espresse dalle amministrazioni interessate, particolarmente in merito all'ordine di priorità dei relativi progetti;

recependo l’elenco dei progetti di disinquinamento delle acque e di smaltimento dei rifiuti trasmessogli, ai sensi del citato art. 14, comma settimo, dal Ministro dell'ambiente;

avuto specifico riguardo agli obiettivi programmatici a medio termine, tenendo in particolare conto quello di massimizzare l’occupazione e avuto altresì riguardo all’opportunità di una equilibrata distribuzione dei finanziamenti dal punto di vista territoriale, anche in considerazione delle ripartizioni effettuate sugli analoghi stanziamenti degli anni precedenti;

Preso atto, altresì, dell'ampio ed approfondito dibattito in materia;

Delibera:

1. Ai sensi e per gli effetti della normativa indicata nelle premesse, i seguenti progetti di investimento sono ammessi al finanziamento sulle disponibilità di cui all'art. 14, comma primo, della legge 28 febbraio 1986, n. 4!, e successive integrazioni, su quelle derivanti dalle proprie delibere del 27 aprile 1984 e del 12 giugno 1984 citate in premessa, nonché al ricorso ai mutui della BEI, di cui all’art. 17, comma. ottavo, della legge finanziaria per il 1988.

Per ciascun progetto viene indicato l'importo della prima assegnazione, stabilito in funzione diretta dell'ammontare dei finanziamento approvato, e inversa del previsto tempo di realizzazione.

Per i progetti riguardanti i settori dei beni culturali e della pubblica istruzione viene indicato entro parentesi il finanziamento integrativo pro-quota a valere, rispettivamente, sulle leggi n. 449/87 e n. 910/86.

 

Amministrazione proponente      -                            Finanziamento Approvato

          Titolo dei progetto                                                          (Lire/milioni)

 

Presidenza del Consiglio dei Ministri:

1. Sistemazione idraulica alveo San Rocco (la barzelletta). . . . .  . . . . . 56.893

 

Ministero dell'agricoltura e delle foreste:

2. Derivazione ed adduzione di acqua a scopo irriguo del fiume Adda. . . .  10.685

3. Diga di Vetto sul fiume Enza . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . 30.000

4 Ottimizzazione della rete scolante del Consorzio della bonifica renana per l’utilizzazione a scopo irriguo delle acque del C.E.R . . . . . . . . . . . . . . . . .10.799

5. Ristrutturazione del canale 'Regina Elena in provincia di Novara .  . . . . 32.808

6, Sistema del canale Erniliano-Romagnolo  XVI lotto B . . . . . . . . . . . . .  48.457 

 

Ministero per i beni culturali e ambientali:

7. «Le mura di Otranto» - Recupero dei sistema fortificato e riorganizzazione dei circuito mussale della città e del territorio di Otranto . . . . . . . . . . . . . . . .27.903

8. Ampliamento sedi del Museo nazionale romano (20 lotto) . . . . . . . . . . 23.120

9. Centro di restauro nella Certosa di S. Lorenzo (Salerno) . . . . . . . . . . . . 5.506

10. Completamento lavori di ristruttur. Del Museo archeolog. di Firenze . . 18.923

11. Completamento recupero funzion. complesso Palazzo Pitti – Firenze . . 10.496

12. Il Sistema integrato dei musei, biblioteche e laboratori stonco-scìentifici nell’area universitaria di Bologna: Pinacoteca - Accademia . . . . . . . . . . . . 16.225

                                              Palazzo Poggi – Cà Malvezzi . . . . . . . . .  21.400

13. Istituto centrale per il restauro del S. Michele di Roma (I' lotto). . . . . .23.125

14. Restauro conservativo della Galleria nazionale di Brera in Milano . . . . .  8.825

15. Parco archeologico-monumentale del territorio ostiense  . . . . . . . . . . .10.123

16. Polo museale sassarese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  14.073

17. Recupero dei santuari latini di Tivoli e Palestrina:

Palestrina . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . .5.806

                                      Tivoli - Santuario Ercole Vincitore  . . . . .  . . . . .2.226

18. Recupero e valoriz. delle mura urbane ed altre infrastrutture di Lucca:

                                      Mura. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5.319

                                      B.S. Donato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1.395

                                      Real Collegio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3.548

                                      Palazzo Guinigi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  1.700

                                      Parcheggi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  14.038

19. Recupero e valorizzazione delle infrastrutture museali napoletane  . . .  55.478

20. Recupero restauro e valoriz. del complesso di San Leucio - Caserta . . . 10.000

21. Recupero, restauro e valor1zzazione del polo museale tarantino . . . . .  24.244

22. Residenze e collezioni sabaude:

                                Venaria Reale . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . .. 2.667

                                Racconici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5.348

                                Archivio di Stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5.290

                                Castello di Rivoli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2.197

                                Villa della Regina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1.534

                                Ex Ospedale S. Giovanni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6.000

23. Restauro conservativo e adeguamento del sistema museale di Cagliari  18.951

24. Restauro conser. e adeguam. della Galleria naz. d'arte moder. - Roma 20.640

25. Restauro dei grandi contenitori triestini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.456

26. Restauro e consolidamento post sismico del Castello di Melfi (Pz) . . . . 14.140

27. Restauro e recupero della Certosa di Paradigna (10 lotto) . . . .  . . . . . 10.460

28. Restauro e adeguamento funzionale di Palazzo Poli e calcografia nazionale – Nuova Sede dell'Isfituto Nazionale per la grafica a Roma (I lotto) . . . . . . . 10.000

29. Restauro, recupero e adeguamento funzion. della Reggia di Caserta . . 28.085

30. Restauro, ristruttur. e valoriz. del Castello Brancaleoni (Urbino) . . . . .  9.507

 

Ministero della difesa:

31. Infrastrutture Scuola sottufficiali dell'Aeronautica militare - II lotto . . . 90.798

 

Ministero dei lavori pubblici

32. Completamento ed integrazione della struttura al servizio della R.M.N. Istituto I° clinica medica - Università di Roma   . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12.000

33. Costruzione caserma Polizia di Stato fuori l'aeroporto di Fiumicino  . . .  48.083

34. Lavori di sistemazione del fiume Maroglio dalla confluenza con il fiume Gela alla

confluenza con il torrente Cimia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.360

35. Lavori di sistemazione dell'alveo e delle arginature delle anse di Corbola e Bottrighe, nei comuni di Corbola, Papozze ed Adria - Ansa di Bottriglie  . . . . 25.094

36. Lavori di sistemazione idraulica dei torrente

Sarmento tra il ponte della ss. n. 92 e la traversa

di S. Giorgio Lucano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28.220 . . . . . . . 16.082

37. Modellamento della sezione di deflusso dell'affluente Sacco alle portate di magra e di massima piena con costruzione di argini e di difese spondali eprotezione degli insediamenti produttivi nella Valle delSacco e dell'abitato di Ceccano - Tronco fra il ponte di Sgurgola e il ponte di Ceccano . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . 23.500

38. Opera di completamento insediamenti dell'Arma dei carabinieri (viale Tor Di Quinto) – III lotto . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .63.606

39. Opere di difesa degli affluenti del Po: Penne, Enza, Crostolo, Panaro   . . 50.000

40. Realizzaz. della sponda est della darsena toscana del porto di Livorno . . 36.884

41. Ricalibratura alveo di magra e sistemazione arginatura e difese fiume Lìvenza nei comuni di CaorIe e S. Stino di Livenza in provincia di Venezia . . . . . . . . 38.453

42. Ristrutturaz. caserma Piave Comando gener. Guardia di finanza . . . . . .40.908

43. Ampliamento e ristrutturazione Complesso demaniale e sede della clinica oculistica universitaria dell'ospedale S. Martino di Genova . . . . . . . . . . . . . 12.400

 

Ministero delle poste e delle telecomunicazioni:

44. Servizio nazionale di posta elettronica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94.359

 

Ministro per il Coordinamento della protezione civile:

45. Protex 86 (aerei antincendio) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .   70.000

46. Sistema abitativo modulare autonomo di pronto intervento a popolazioni colpite da calamità o in preallarme con utilizzo della ferrovia come elemento distintivo per l'esercizio ed il trasporto (C.O.P.I.F.E.R.) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .   34.208

 

Ministero della pubblica istruzione:

47. Ampliam. dipartim. Politecnico Torino. Sede corso Duca Abruzzi . . . . . . 18.557

48. Ampliam. e completam. sede Centro internaz. fisica teorica di Trieste . . 12.000

49. Completam. complesso  pluridípartim. biologia Università di Padova . . .  14.843

50. Completamento edifici di chimica e fisica Palermo . . . . . . . . . . . . . . . .12.844

51. Completamento edifici dipartim. di genetica-ingegneria - Pavia . . . . . .  25.121

52. Costruzione complesso clinico, biologico e didattico in  Sassari .  . . . . . 39.710

53. Costruzione primo quadrante Università degli studi della Calabria  . . . . 26.031

54. Dipartimenti dell'area biologica Università degli studi dell'Aquila   . . . . .36.616

55. Edificio dipartimenti e strutture didat. facoltà ingegneria di Brescia  . . . 20.340

56. Lita – Laboratorio interdisciplinare tecnologie avanzate . . . . . . . . . . .  48.403

57. Nuovo polo scientifico delle Università di Firenze a Sesto Fiorentino . . 113.753

58. Realizzazione degli edifici destinati al complesso polifunzionale scientifico e per servizi generali di Ateneo - Bologna . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  22.694

59. Realizzazione complesso edilizio per seconda sede dell'Istituto universitario navale da realizzare nel centro direzionale di Napoli  . . . . . . . . . . . . . . . . . 47.008

60. Realizzaz.complesso informatico Università «La Sapienza» di Roma . . .  46.000

61. Realizzazione delle nuove sedi di scienze matematiche, fisiche, naturali ed economia e commercio - (IV lotto) – Università di Napoli . . . . . . . . . . . . .   39.749

62. Restauro e valorizzazione del Castello del Valentino, sede della Facoltà di Architettura Del politecnico di Torino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8.943

63. Ristrutturazione del polo umanistico dell’Università di Trento  . . . . . . . .18,600

64. Università degli studi di Genova: realizzazione sede dipartimento di chimica in Genova – località Valletta Puggia . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . .   30.101

65. Università Modena:restauro e riutilizzaz. edificio monum. “Foro Boario”  10.543

66. Università di Torino: facoltà di economia e commercio (lotto funz.)  . . . 16.783

 

Ministro per il coordinamento della ricerca scientifica:

67. Area di ricerca C.N.R. - Bologna Navile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39.897

 

Ministero della sanità:

68. Ospedale oncologico Nuovo S. Andrea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  41.647

69. Realizzaz. centro di biotecnologia avanzata  - I.S.T. di Genova . . . . . . 35.872

 

Ministero dei trasporti:

70. Aerostazione passeggeri dell'aeroporto di Bologna – Borgo Panigale  . . 27.333

 

Regione Abruzzo:

71. Centro esposizione e congressi Vai Vibrata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12.230

72. Disinquinam.  tratto di   costa tra le foci torrenti Feltrino ed Osento . .   16.021

73. Impianto riciclaggio, compostaggio e produzione di R.D.F. e discarica di prima categoria del consorzio per il nucleo di industrialIzzazione di Sulmona .. . . .16.088

74. Interventi di difesa delle coste della regione Abruzzo  . . . . . . . . . . . .  45.415

75. Lavori di ampliamento e ristrutturazione del porto di Vasto  . . . . . . . .  23.319

76. Nuove strutture interne porto di Ortona (Chieti) secondo stralcio .. . . . 13.204

77. Piano regionale di risanamento del bacino idrografico del fiume Pescara interventi prioritari di primo grado . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12.955

78. Progetto opere di disinquinam. comuni Francavilla al Mare e Ortona  . .  10.711

79. Progetto per la costruzione dell’impianto idroelettrico Passo Cardone  .  24.000

80. Progetto pilota per il recupero e la gestione centralizzata degli impianti di trattamento acque reflue civili ed industriali – 2° lotto funzionale  . . . . . . . . 9.204

81. Riassetto idrogeologico dei versanti degli abitati di Altino – Atessa – Gizzi –Monte Oderisio - Pollastri (Vastese) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  19.572

82. Riassetto idrogeologico del versante orientale dell'abitato di Vasto . . . . 17.394

83. Sistemazione dei versanti e opere idrauliche per la difesa delle infrastrutture del bacino idrografico Fino – Tavo – Saline . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  14.934

84. Smaltimento rifiuti mediante riciclaggio nella provincia di Teramo   . . . .11.754

85. Smaltimento rifiuti solidi urbani comunità montana Alto Sangro, Altopiano delle Cinquemiglia «zona H» - Casteldisangro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  13.261

86. Strada di collegamento della Val Vibrata con la ss. 80 (Valle del Tordino) in provincia di Teramo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  50.170

 

Regione Basilicata:

87. Difesa spondale basso Basento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 113.865

88. Disinquinamento dell'alto Basento in provincia di Potenza . . . . . . . . . .  26.094

89. Disinquinamento fascia costiera jonica. Trattamento rifiuti solidi urbani:

- ampliamento impianto e completamento fognatura di Nova Siri Scalo .  . . .  4.811

- ampliamento impianto di Scanzano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1.777

90. Interventi di difesa e conservazione dei suolo nel territorio della Comunità montana Alto Sauro - Camastra . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  43.366

 

91. Progetto difesa del suolo e delle infrastrutture del bacino Agri-Sauro  . .  66.906

92. Progetto per la difesa delle infrastrutture del medio Basento . . . . . . . .  25.000

93. Progetto per la salvaguardia igienico – sanitaria ed ambientale delle acque del lago di Montecotugno e Senise . . . . .          . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  28.800

94. Progetto per la salvaguardia del bacino  idrominerale del Vulture . . . . .  11.591

95. Progetto per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani dell'alto Basento in provincia di Potenza (impianto di incenerimento e discarica di Montegrosso) . . . . . . .  18.535

96. Sistemazione degli affluenti in sinistra Sinni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.377

 

Regione Calabria:

97. Interventi per Il risanamento della media fascia costiera jonica catanzarese – 2° lotto – Cutro - Simeri Crichi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23.727

98. Interventi risanamento media fascia costiera jonica catanzarese – I° lotto - Catanzaro - Soverato (Impianto e collettori di Soverato) . . . . . . . . . . . . . . .9.165

99. Progetto integrato della sistemazione idrica del torrente Fiumarella . . . 23.340

 

Regione Campania:

100. Ammodernamento ed estendimento della rete irrigua a servizio del comprensorio Gromola-Seude . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32.058

101. Centro polifunzionale per servizi terziari: centro studi alberghieri, centro congressi, centro attività pubbliche sportive (Ischia) . . . . . . . . . . . . . . . .  25.750

102. Completamento della rete fognaria a servizio del comune di Bacoli  . .  20.377

103. Completamento delle reti fognarie di Trecase e Boscotrecase e realizzazione della rete fognaria di Boscoreale e Santa Maria La Carità . . . . . . . . . . . . .  52.956

104. Completamento ed ammodernamento degli impianti funicolari di Napoli in dotazione alla municipalizzata A.T.A.N. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .29.234

105. Impianti ecologici di Capri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  15.277

106. Impianti di smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei rifiuti assimilabili agli urbani del consorzio intercomunale di Caserta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  30.289

107. Progetto per il disinquinamento del bacino del fiume Tusciano e del territorio di destra del tratto vallivo del fiume Sele, mediante il potenziamento delle strutture esistenti e le realizzazioni di nuove opere      . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .   44.081

108. Sistema di smaltimento dei rifiuti solidi e fanghi prodotti nei comuni della costiera sorrentina, dell'isola di Capri e della costiera amalfitana  . . . . . . . . 17.597

109. Sistema smaltimento R.S.U. e fanghi nelle isole di Ischia e Procida . . . 10.340

110. Sistema integrato per il trattamento dei prodotti aeriformi derivanti dalla depurazione delle acque dell'impianto di Cuma:

                                      opere indicate in zona 1 . . . . . . . . . . . . . . . . .  6.455

                                      opere indicate in zona 2 . . . . . . . . . . . . . . . . . 8.604

                                      opere indicate in zona 3 . . . . . . . . . . . . . . . . . .4.309

111. Viabilità accesso nuove sedi univers. di Monte S. Angelo - Napoli . . . .  14.000

 

Regione Emilia - Romagna:

112. Interventi urgenti disinquinam. acque bacino del Taro–Parma–Enza . . .  8.590

113. Interventi urgenti disinquinamento acque del bacino del Panaro   . . . . . 8.748

114. Interventi urgenti disinquinam. acque del bacino Trebbia-Tidone-Nure  . 2.677

115. Interventi urgenti disinquinamento delle acque del bacino Secchia  . . .  4.037

116. Interventi urgenti disinquinam. acque bacino Burana – Po di Volano  . .  8.010

117. Interventi urgenti disinquinamento delle acque del bacino del Reno  . . . 6.300

118. Interventi urgenti disinquinam. acque bacino in destra Reno. . . . . . . . . 4.019

119. Interventi urgenti completamento e razionalizzazione del sistema depurativo costiero: schema ferrarese (Progetto II - componente 07) . . . . . . . . . . . . . . 5.700

120. Interventi urgenti per il completamento del sistema depurativo costiero: schema ravennate (Progetto II – componente 08)  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3.768

121. Interventi urgenti per il completamento e la razionalizzazione del sistema depurativo costiero: schema forlivese (Progetto II - componente 09)  . . . . . . 8.549

122. Interventi urgenti per il disinquinamento acque del bacino Cervese Cesenate (Prog. III – comp. 10 – lotto funzionale) Potenz. impianto di Cesena . . . . . .10.306 

123. Interventi urgenti disinquinam. acque bacino del Taro–Parma–Enza  . . . 8.718

124. Interventi urgenti disinquinamento acque del bacino del Secchia . . . . .  4.341

125. Interventi urgenti disinquinam. acque bacino Burana - Po di Volano . . . 5.824 

126. Interventi urgenti per il completamento del sistema depurativo costiero: schema VAlconca (Progetto III – componente 12)  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6.964

127. Adeguamento alla normativa vigente dell’impianto di incenerimento di r. s. u. e assimilabili di Reggio Emilia   . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1.300

128. Adeguamento alla normativa vigente degli impianti di incenerimento di r. s. u. e assimilabili di Parma, Salsomaggiore e Fidenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . .    4.675

129. Adeguamento alla normativa vigente dell'impianto di incenerimento di r. s. u.

e assimilabili di Modena . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3.500

130. Adeguamento alle norme vigenti dell'impianto di incenerimento di r. s. u. e assimilabili di Bologna . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6.500

131. Adeguamento alle norme vigenti dell'impianto di incenerimento di r. s. u. e assimilabili di Ferrara . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2.000

132. Adeguamento alle norme vigenti dell'impianto di incenerimento di r. s. u. e assimilabili di Forlì e di Coriano (Rimini) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11.271

133. Progetto finalizzato al restauro, recupero e valorizzazione delle mura e del sistema culturale – museale della città di Ferrara:

Palazzo Ludovico il Moro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  5.800

                            Palazzi Tassoni – Prosperi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10.240

                            Mura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . 21.905

134. Sistema reg. rifiuti tossici e nocivi: centri di stoccaggio e trattam.  . . . 15.022

 

Regione Friuli Venezia Giulia:

135. Impianto smaltimento rifiuti Friuli centrale (I° lotto)  . . . . . . . . . . . . 19.734 

136. Progetto disinquinamento area lagunare – disinquinamento della bassa friulana e delle aree contermini delle lagune di Marano e Grado: opere di raccolta, convogliamento, depurazione dei liquami civili e industriali e costruzione di una condotta traslagunare e sottomarina di scarico a mare – I° lotto . . . . . . . . .66.000

 

Regione Lazio:

137. Disinquinamento Tevere: Roma Nord I° lotto: Acqua Traversa . . . . . . 71.589

138. Irrigazione terreni pedecollinari tra S. Severa e Palidoro – II° lotto . . . 15.146

139. Nuovo acquedotto lago di Bracciano fino all'Olgiata – lotto funzion.  . .  29.906

140. Opere integrative e di ristrutturazione del Campo Pozzi Doganella e ricostruzione dell’adduttrice principale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.950

141. Risanamento delle acque della Valle del Sacco - zona nord poli di Anagni e Colleferro (collettore ed impianti relativi al polo 2) . . . . . . . . . . . . . . . . . .  13.877

142. Sistemazione idraulica del fiume Amareno nella tratta valliva tra il ponte delle Mole e località Madonna del Ponte, nell'ambito della regione Lazio . . . . . . . .19.491

 

Regione Liguria:

143. Completamento impianto depurazione e costruzione condotte di collettamento comuni di Taggia, Rivaligure, S Stefano, Castellaro, Pompeiana, Terzorio .  140.352

144. Completamento ospedale di Savona località Valloria  . . . . . . . . . . . . .  6.196

145. Convogliamento dei liquami urbani dei comuni di Noli, Spotorno, Bergeggi, all'impianto di depurazione consortile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  13.680

146. Depuratore comprens. comune di Bordighera ed assi fognanti princip . 10.950

147. Depurazione e collettore per acque reflue  dell'alta Valle Scrivia  . . . .  19.975

148. Impianto di canalizzaz. e depurazione acque reflue città di Imperia  . . 19.631

149. Impianto di depurazione e collettori del consorzio tra i comuni di Borghetto S.S., Loano, Balestrino, Bissano e Toirano  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  16.585

150. Metropolitana di Genova – tratta funzionale Brin – Di negro. . . . . . . .  26.862

151. Progetto per il restauro e il riuso della fortezza del Priamar a Savona . .12.748

152. Risanamento acque del fiume Bormida di Spigno (bacino superiore) . . . 5.003

 

153. Ristrutturazione dell'impianto di incenerimento r.s.u. di Volpaia . . . . .  20.320

154. Viabilità Polcevera Via Polonio - Ponte Teglia - Ponte Rivarolo   . . . . . . 61.850

 

Regione Lombardia:

155. Ampliamento dell'impianto di smaltimento del rifiuti solidi urbani del comune di Como, con realizzazione dì un secondo forno di incenerimento . . . . . . . .  12.134

156. Centro polifunzionale trattamento e smaltimento fanghi biologici e dei rifiuti industriali nella provincia di Varese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17.213

157. Consolidamento sponda sinistra del basso Ticino . . . . . . . . . . . . . . . .  7.985

158. Interventi di disinquinamento del lago di Garda - impianto di Peschiera del Garda:I° priorità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34.958

159. Impianto di inertizzazione e giacimento controllato per rifiuti speciali in comune di Eupilio (Corno) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17.753

160. Interventi di disinquin. Nord-Est Milanese - impianto di Trucazzano . . .  7.651

161. Interventi di disinquinamento dell’isola bergamasca  . . . . . . . . . . . . . 13.223

162. Intervento di disinquin. del basso  Lambro – Impianto di Saleranno . . .10.036

163. Intervento di disinquin. dei fiume Olona – Impianto Gornate Olona  . . . .6.635

164. Intervento di disinquin. Nord-est milanese - Impianto Cassano d'Adda .  7.474

165. Intervento dì disinquin. del sud milanese - Impianto di Locate Triulzi  . . 3.520

166. Intervento di disinquin. del sud milanese - Impianto di San Giuliano . . . 3.491

167. Intervento di disinquinamento del sud Seveso Comasco  . . . . . . . . . . . 5.457

168. Intervento di disinquinamento della Lomellina sud-est . . . . . . . . . . . . 15.213

169. Intervento di disinquinamento della Valle Versa  . . . . . . . . . . . . . . . . 11.372

170. Intervento di disinquinamento di Brescia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7.817

171. Intervento di disinquinamento di Cologno al Serio  . . . .. . . . . . . . . . . .6.771

172. Intervento di disinquinamento di Lurano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12.705

173. Intervento di disinquinamento di Mozzanica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5.585

174. Oltrepò Pavese - Piano di consolidamento globale   . . . . . . . . . . . . . . 47.113

175. Opere di sistemazione idraulica del torrente Mallero   . . . . . . . . . . . . . .5.500

176. Opere di sistemazione idraulica del torrente Plura . .  . . . . . . . . . . . . . 6.000

177. Progetto di disinquinamento  dell'Alto Sebino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6.209

178. Progetto integrato smaltimento rifiuti solidi (Mantova)  . . . . . . . . . . . .19.841

179. Rinnovo impianto di incenerimento r.s.u. ed assimilabili con recupero energetico MI-1 “Zama” . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.525

180. Sistemazione idraulica del fiume Borlezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  6.900

181. Stazione di trasferimento r.s.u. ed assimilabili «Olgettina» - «Gonin». .12.323

 

Regione Marche:

182. Diga sul rio Canale e impianto di pluvirrigazione  . . . . . . . . . . . . . . . .  5.516

183. Impianto smaltimento rifiuti solidi urbani ed assimilabili, nell'area del comuni della provincia di Macerata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17.320

184. Pluvirrigazione della Valle del torrente Menocchia  . . . . . . . . . . . . . .  10.701

185. Risanamento delle condizioni igienico-sanitarie e trofiche della fascia costiera della regione Marche (completamento):

                   intervento 1 (San Benedetto) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8.271

                   intervento 2 (Grottammare) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4.828

                            intervento 6 (Porto S. Giorgio) . . . . . . . . . . . . . . . . . .  9.138

intervento 8 (Porto S. Elpidio) (impianto di depurazione; tronchi di collettori A-B, C-D, B-D, D-E; completamento fogna urbana nera e impianto di sollevamento 8/S1) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  7.396

                            intervento 12 (Macerata) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .15.770

                            intervento 15 (Jesi) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6.433

186. Sistemaz. idraulica e consolidam. centri abitati bacino fiume Tenna . .  34.766

 

Regione Molise:

187. Impianto di surgelazione per prodotti ortofrutticoli . . . . . . . . . . . . . .  19.479

188. Interventi di difesa delle coste della regione Molise . . . . . . . . . . . . . . 11.701

189. Interventi difesa e conserv. del suolo nei comuni Trivento e limitrofi . . 15.155

190. Programma di interventi difesa del suolo e consolidamento del centro abitato nel territorio del comune di Castellino del Biferno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23.178

 

Regione Piemonte:

191. Allestimento di  due discariche controllate di prima categoria (lex. 915) in Novi Ligure e Tortona . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10.742

192. Depurazione del lago Maggiore (area 1):

- opere relative al consorzio Basso Toce (Verbaniaia). . . . . . . . 9.114

- opere relative al consorzio Domodossola . . . . . . . . . . . . . . . 6.319

- opere relative al consorzio Villadossola . . . . . . . . . . . . . . . . 7.364

193. Disinquinamento delle acque reflue dell'area Cervo-Sesia nell'ambito del piano regionale per la qualità delle acque - componente 1 CO.R.D.A.R. biellese - lotto II (bacino B) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .30.262

194. Disinquinamento delle acque reflue dell'area Cervo-Sesia nell'ambito del piano regionale per la qualità delle acque - componente 2 CO.R.D.A.R. Val Sesia  . 13.380

195. Fognature di adduzione ed impianti di depurazione dei reflui civili in comune di

Carmagnola (componente B). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .   4.565

196. Estensione acquedotti di Torino (area 1 - Segmento 1.1)  . . . . . . . . .  27.500

197. Estensione nuove risorse idriche nella provincia dì Torino (area 1 -  segmento 1.2) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10.781

198. Opere di captazione, regolazione ed adduzione del nuovo acquedotto di Casale Monferrato e comuni limitrofi (area 2 - segmento 2.1) . . . . . . . . . . . . . . . .15.318

199. Potenziamento delle fonti di approvvigionamento e delle condotte adduttrici della città di Asti e comuni limitrofi (area 2 - segmento 2.2) . . . . . . . . . . .  28,593

200. Nuove risorse idriche province di Cuneo, Asti, Alessandria (lotto A12, consorzio acquedotto Langhe ed Alpi cuneesi) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16.011

201. Estensione e ristrutturazione dell'acquedotto valli Borbera e Curone (area 3 – segmento 3.1) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35.436

202. Impianto riciclaggio r.s.u. – consorzio, cuneese . . . . . . . . . . . . . . . . . 4.485

203. Interporto di Orbassano – II lotto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31.590

204. Risanamento dei corsi  d'acqua dell'area metropolitana torinese (area 5) nell'ambito del piano regionale di qualità delle acque (tutte le opere escluse quelle relative al C.I.D.I.U. di Collegno e il monitoraggio):

- consorzio To-Nord (Po-Sangone);  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  20.000

- comunità montana bassa Val Susa e Val Cenischia - Avigliana 16;  . . . . . . 20.000

- consorzio Nole - Mathi – Balangero;  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5.800

- consorzio Lanzo – Germagnano;  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5.050

- consorzio Giaveno – Coazze; . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  3.487

- consorzio di Ciríé; . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6.432

- consorzio di Chieri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  5.643

205. Risanamento acque area d’intervento n. 4 (Dora Baltea - Orco) . . . . .  10.888

206. Ampliamento dell'impianto di incenerimento r.s.u. e assimilati del consorzio Basso Toce 2. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.161

207. Sistema di smaltimento dei rifiuti nel consorzio alessandrino . . . . . . .  13.436

208. Umanizzazione  razionalizzazione e ampliamento volumetrico e messa a norma del complesso ospedaliero delle Molinette in Torino . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19.000

 

Regione Puglia:

209. Centro servizi per la commercializzazione ed assistenza tecnica per la floricoltura nel comune di Terlizzi e nella provincia di Bari  . . . . . . . . . . . . . 10.003

210. Disinquinamento del Mar Piccolo e del Mar Grande - I lotto funzionale (tutte le opere escluse le reti idriche) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54.075

211. Recupero produttivo della città vecchia di Taranto . . . . . . . . . . . . . . . 43.502

212. Ristrutturazione ed adeguamento tecnologico dei forni inceneritori r.s.u. della città di Taranto con inserimento di centrale termoelettrica . . . . . . . . . . . . . 20.109

213. Sistemazione idraulica del torrente Carapelle nella tratta pedemontana - valliva compresa tra la s.s. n. 16 Adriatica e la ferrovia Foggia – Ordona – Potenza nell'ambito della regione Puglia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22.234

214. Sistemazione idraulica dei torrente Cervaro nella tratta pedemontana - valliva compresa tra la s.s. n. 16 Adriatica e la confluenza del vecchio «Sannaro» nell'ambito della regione Puglia. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .35.017

 

Regione Sardegna:

215. Adeguamento architettonico – funzionale della viabilità dell'abitato del comune di Carloforte (isola di San Pietro) in provincia di Cagliari . . . . . . . . . . . . . . .19.452

216. Il parco e il castello di San Michele: recupero ambientale e museale . . 27.050

217. Infrastrutture per il conferimento e lo smaltimento dei r.s.u. e dei r.s.i.a. del comprensorio n. 9 «Macomer» del piano regionale di smaltimento dei r.s.u. della Sardegna con produzione di comparti e di energia elettrica e bonifica delle discariche incontrollate  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34.872

218. Nuova rete idrica e fognaria di La Maddalena - IV lotto  . . . . . . . . . . . 18.000

219. Progetto di potenziamento della rete est del Liscia   . . . . . . . . . . . . .  12.330

220. Raccolta e trattamento delle acque reflue - consorzio intercomunale di Serramanna (Cagliari) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28.906

 

Regione Sicilia:

221. Collettore fognario pluviale «C» - tratto di monte fognatura urbana per la città di Catania . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18.630

222. Completamento ospedale regionale   di Messina in contrada Papardo . . 42.602

223. Opere di difesa a salvaguardia dell'abitato diAvola – sistemazione idraulica e collegamento viario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54.480

224. Progetto per la realizz. di un nucleo agro-industriale a S. Piero Patti . .  38.431

225. Sistemazione idraulica delle aree in sinistra Birgi . . . . . . . . . . . . . . .  20.479

226. Utilizzazione padiglioni dell'ex ospedale psichiatrico da adibire a centro regionale di formazione ed aggiornamento medico e paramedico  . . . . . . .  63.803

 

Regione Toscana:

227. Ampliamento impianto depurazione acque reflue e completamento collettori fognari dei comuni di Capannori, Porcari (Lucca)  . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  12.850

228. Completamento del sistema di depurazione delle acque di fondo valle del Val d’Arno Superiore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8.427

229. Completamento e integrazione dell’impianto di depurazione situato in località Veneri di Pescia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  13.900

230. Costruzione fognature nere nelle zone sud ed ovest della città di Pistoia e corrispondente ampliamento del depuratore terminale . . . . .  . . . . . . . . . . 22.043

231. Impianto consortile di termodistruzione e recupero di energia dell’area fiorentina – zona sud . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  19170

232. Opere di collettamento e depurazione delle acque reflue per il disinquinamento del Padulo di Fucecchio – I lotto funzionale . . . . . . . . . . .  15.330

233. Progetto per l’irrigazione ed il riordino fondiario nelle aree dominate dal complesso di Montedoglio – lotto funzionale della Val Tiberina . . . . . . . . . . .17.405

234. Progetto Sieve - intervento per la depurazione e il risanamento ambientale del fiume Sieve. Sottobacini d'intervento: 18/A e 14/B2 . . . . . . . . . . . . . . . . . 11.104

235. Ristrutturazione e adeguamento tecnologico dei forni inceneritori R.S.U. della città di Livorno con l'inserimento di centrale termoelettrica . . . . . . . . . . . .  15.503

 

Regione Umbria:

236. Circuito teatrale umbro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  12.129

237. Costruzione di impianti irrigui in anticipazione nei comuni di Città di Castello e di S. Giustino Umbro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10.424

238. Realizzazione sistema di disinquinamento del fiume Tevere nel Comune di Perugia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  11.646

239. Realizzazione sistema di disinquinamento fiume Chiascio (comuni Assisi e Bastia Umbra) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  11.420

240. Riattivazione impianto di incenerimento sito nel Comune di Terni . . . . 12.774

 

Regione Valle D’Aosta:

241. Collettori fognanti al servizio del depuratore del consorzio per depurazione fognature di Saint Cristophe, Aosta e Quart . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20.679 

242. Impianto di depurazione e collettori fognanti al servizio della Comunità montana (valdigne Mont Blanc) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  22.358

 

Regione Veneto:

243. Interventi di sistemazione idraulica del bacino del torrente Boite – zona Val Boite . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13.569

244. Interventi di sistemazione idraulica nel bacino dell’Alto Piave – zona Comelico – Sappada . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17.374

245. Irrigazione della pianura del Veneto centrale (ultimo lotto funzion.) . .  29.148

246. Progetto di impianto di trattamento e smaltimento con recupero dei rifiuti solidi urbani e fanghi dei bacino di Venezia - 1 lotto (due linee di selez. automatica impianto ed incenerimento con esclusione della produzione di RDF) . . . . . .  35.331       

247. Progetto disinquinamento del bacino tra Brenta Bacchiglione - lotto funzionale Padova . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16.283

248. Progetto per l’ottimizzazione del sistema di smaltimento dei rifiuti solidi urbani

in provincia di Belluno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20.433

249. Progetto speciale di disinquinamento del bacino del Gorzone - lotto funzionale medio Gorzone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10.868

250. Progetto speciale di disinquinamento del bacino del Gorzone - lotto funzionale Basso Gorzone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10.704

251. Progetto speciale di disinquinamento del bacino tra Brenta e Bacchiglione – lotto funzionale alto Vicentino occidentale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  21.731

252. Progetto speciale di disinquinamento del bacino TRA Brenta e Bacchiglione – lotto funzionale alto Vicentino orientale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27.068

253. Progetto speciale di disinquinamento della Laguna di Venezia – interventi di completam. nella fascia dei 10 Km (tutto il progetto escluso monitoraggio) . 29.991

254. Progetto speciale per il disinquinamento del bacino fra Sile e Tagliamento – lotto funzionale fascia costiera . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  22.050

255. Progetto speciale per la razionalizzazione ed integrazione degli acquedotti della Valle dell’Agno e del Chiampo – lotto funzionale   . . . . . . . . . . . . . . .  18.022

256. Progetto speciale per la razionalizzazione ed integrazione degli acquedotti della pianura veneta centrale – intervento unitario della sinistra Brenta  . . .  13.834

257. Progetto speciale per la razionalizzazione ed integrazione degli acquedotti dell’alto Trevigiano – approvvigionamento zona pedemontana   . . . . . . . . .  20.357

258. Razionalizzazione ed integrazione degli acquedotti della pianura veneta centrale – lotto funzionale destra Brenta  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15.750

259. Restauro e valorizzazione del sistema fortificato di Cittadella   . . . . . .  15.068

260. Sistema interprovinciale di stoccaggio, controllo analitico e trattamento per rifiuti speciali e tossici nocivi da inertizzare per l’invio a discarica (Venezia – Padova – Rovigo) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10.799

261. Sistema per lo smaltimento dei R.S.U. e degli R.S.U.A. della provincia di Rovigo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13.860

262. Sistemazione idraulica del bacino Lusore Bretella (sistemazione collettore LB tratto terminale; sistemazione scalo Menegen e suoi affluenti   . . . . . . . . .  42.455

263. Sistemazione idraulica ed irrigazione dei bacini di sesta presa – settima presa inferiore delta Brenta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37.020

264. Interventi di disinquinamento del lago di Garda Impianto di Peschiera del Garda – (I priorità) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24.206

 

Provincia Autonoma di Trento:

265. Progetto per la riqualific. e rivitalizzaz. del centro storico di Trento . . . 22.283

 

2. Per i progetti ammessi al finanziamento le amministrazioni interessate sono tenute a chiedere, entro quindici giorni dalla pubblicazione della presente delibera sulla Gazzetta Ufficiale, alla B.E.I. per il tramite del Ministero del tesoro ed informandone il Ministero del bilancio e della programmazione economica il mutuo di cui al citato art. 14, comma terzo, e art. 17, comma ventottesimo, per l’ammontare massimo che la banca riterrà di assegnare ad ogni singolo progetto da essa considerato ammissibile. Tale ammontare non potrà comunque eccedere il finanziamento approvato dal CIPE, fermo restando il vincolo globale di bilancio.

L'inadempienza in proposito costituisce motivo di revoca dei finanziamento del progetto,

 

3. Le assegnazioni anzidette potranno essere rettificate dal CIPE in relazione all'effettiva articolazione temporale dei lavori relativi a ciascun progetto.

Qualora l'ammontare dei finanziamenti via via deliberati dalla BEI per taluni progetti fosse superiore alla differenza tra i finanziamenti approvati dal CIPE e le assegnazioni di fondi concesse, il Ministro del bilancio e della programmazione economica procederà ad una corrispondente decurtazione delle assegnazioni già disposte e, utilizzando i mezzi resi così disponibili, all'attribuzione di ulteriori quote ai restanti progetti fino alla copertura totale del finanziamento approvato. li Ministro del tesoro provvederà alle occorrenti compensazioni contabili.

 

4. Le amministrazioni potranno procedere, nei termini di cui al successivo punto 5, all'affidamento dei lavori tenuto conto dell'ammontare dei mezzi provenienti da altre fonti e delle assegnazioni di cui al precedente punto 1, nonché degli eventuali mezzi propri anticipabili allo scopo, senza alcun aggravio di oneri e di interessi per il bilancio dello Stato.

Le amministrazioni potranno quindi procedere all'ulteriore affidamento dei lavori sulla base delle assegnazioni aggiuntive, nonché dell'avvenuta delibera di concessione dei mutuo da parte della BEI e nei limiti del relativo ammontare, prevedendo che le effettive erogazioni avvengano via via compatibilmente con i versamenti da parte della Banca anzidetta.

 

5. Le amministrazioni centrali dello Stato e le amministrazioni regionali dovranno provvedere perché siano attivate - con l'osservanza di quanto disposto al punto 11, comma primo, della delibera del CIPE dell'8 maggio 1986 - le procedure per l’aggiudicazione delle opere e/o delle forniture previste dal progetto in tempo utile perché l'apertura dei cantieri c/o l'inizio delle lavorazioni abbiano luogo entro centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione della presente delibera nella Gazzetta Ufficiale.

Anche al Fine di non pregiudicare le possibilità di cofinanziamento da parte della BEI, le procedure di affidamento dei lavori dovranno in ogni caso essere conformi alla normativa comunitaria in materia di aggiudicazione di opere e di commesse pubbliche.

 

6. Le amministrazioni dovranno trasmettere al Ministero del bilancio e della programmazione economica, entro dieci giorni dalia pubblicazione del bando di gara per l’appalto delle opere e/o forniture, il testo e la documentazione del bando medesimo con l’indicazione delle opere e/o forniture stesse, del loro valore e dei relativi tempi di esecuzione.

Nei casi nei quali, ricorrendo le condizioni di cui al citato punto 11, comma primo, della delibera 8 maggio 1986, venga adottata altra procedura, le amministrazioni daranno al Ministero del bilancio e della programmazione economica immediata motivata comunicazione della procedura intrapresa.

Avvenuta l'apertura dei cantieri e/o l'inizio delle lavorazioni, le amministrazioni invieranno immediatamente al Ministero del bilancio e della programmazione economica, in triplice copia, la tavola 1 allegata alla presente delibera, debitamente compilata.

Dei progetti per i quali non abbia ricevuto la comunicazione di cui al precedente capoverso ovvero motivata richiesta di rinvio (da sottoporre alle determinazioni del CIPE) il Ministero anzidetto darà comunicazione al CIPE stesso ai fini della revoca del finanziamento e della conseguente allocazione delle somme resesi così disponibili.

Le amministrazioni provvederanno agli adempimenti di cui al primo, secondo e terzo capoverso del presente punto 6 per ciascuno degli eventuali appalti successivi.

 

7. Sulla base delle documentazioni e comunicazioni di cui sopra il Ministero del bilancio e della programmazione economica, accertata la regolarità della procedura ed effettuate le eventuali verifiche tramite il proprio Nucleo ispettivo, provvederà ad avviare tempestivamente gli adempimenti necessari per le operazioni di accredito di cui al successivo punto 8.

 

8. Le somme destinate alle amministrazioni centrali sono inserite in capitoli all'uopo istituiti sui rispettivi stati di previsione, previa comunicazione del Ministero del bilancio da effettuarsi rispettivamente dopo l'avvenuta pubblicazione dei bandi di gaia per il 50 per cento dell’assegnazione di cui al precedente punto 1 e dopo l’avvenuta apertura dei cantieri per il restante 50 per cento.

Le somme destinate alle amministrazioni regionali sono trasferite alla Cassa depositi e prestiti sull’apposito conto corrente infruttifero aperto presso la Tesoreria centrale dello Stato. La Cassa provvederà ad accreditare alle amministrazioni interessate per ogni progetto un primo pari al 15 per cento dell'assegnazione concessa, sulla base della comunicazione del Ministero dei bilancio e della programmazione economica di cui al precedente punto 7 relativa all'avvenuta pubblicazione del primo bando di gara o all'avvio di procedura alternativa ed un secondo acconto pari al 15 per cento dell’importo dei lavori affidati, valutati al netto dell'eventuale copertura derivante da altre fonti di finanziamento, non appena intervenuta la comunicazione (Il cui al terzo capoverso del precedente punto 6.

La Cassa erogherà acconti a fronte di comprovati stati di avanzamento dei lavori e di altri documenti giustificativi della spesa (convalidati e trasmessi da parte delle regioni), in quote non inferiori al 10 per cento dell'assegnazione concessa, e comunque sempre nei limiti delle assegnazioni medesime, ivi compreso il recupero pro-quota dell'anticipazione all'impresa aggiudicataria.

La Cassa depositi e prestiti invierà semestralmente ai Ministero del bilancio e della Programmazione economica una relazione con l'indicazione dei pagamenti effettuati.

 

9. Il Ministero del tesoro provvederà a stipulare con la BEI apposita convenzione ai sensi del citato art. 14, commi secondo e terzo. Con la stessa convenzione saranno definite le procedure per il rimborso da parte del Ministero del tesoro delle rate di ammortamento dei mutui.

 

10. La BEI sarà invitata a comunicare tempestivamente al Ministero del bilancio e della programmazione economica ed al Ministero del tesoro le proprie deliberazioni sui singoli progetti, con l'indicazione dell'ammontare dei mutui concessi.

 

11. Le singole amministrazioni centrali e regionali provvederanno, per i progetti ammessi al finanziamento BEI, a stipulare con la Banca i relativi contratti di mutuo,

i quali si richiameranno, per quanto necessario, alla convenzione di cui al punto 9. Le amministrazioni centrali e regionali, per i progetti di rispettiva competenza,

provvederanno a comunicare direttamente alla BEI e, per conoscenza, ai Ministeri dei bilancio e della programmazione economica e dei tesoro, secondo le modalità

stabilite nella convenzione dì cui sopra e/o nei singoli contratti di mutuo, lo stato di avanzamento dei lavori al fine dì attivare le erogazioni sui finanziamenti concessi

dalla BEI medesima.

Il finanziamento concesso alle singole amministrazioni sarà al lordo di spese e commissioni per il trasferimento dei fondi.

 

12. Il Ministro del bilancio e della programmazione economica, qualora sulla base delle comunicazioni della BEI si manifestasse l’impossibilità di realizzare la copertura integrale dei finanziamenti approvati di cui al punto 1, provvederà a sottoporre la questione al CIPE per le conseguenti decisioni a norma del comma trentacinquesimo dell'art. 17 citato nella premessa.

 

13. Per i progetti di disinquinamento delle acque e di smaltimento dei rifiuti le documentazioni di cui ai precedenti punto 2, capoverso primo, punto 6 capoversi primo, secondo, terzo, quarto e quinto, punto 8, ultimo capoverso, e punto 10 saranno trasmesse, oltre che al Ministero del bilancio e della programmazione economica, al Ministero dell'ambiente, commissione tecnico-scientifica, per la valutazione dei progetti di protezione e risanamento ambientale.

 

14. L’amministrazione che nella realizzazione di un progetto abbia conseguito economie rispetto a quanto preventivato:

a) può destinare tali risorse, con l’osservanza delle disposizioni normative vigenti in tema di lavori pubblici e comunque per non oltre il 10 % del costo effettivo dell’investimento, al finanziamento di opere accessorie al progetto, previa comunicazione al Ministero del bilancio e della programmazione economica e, per i progetti di disinquinamento delle acque e di smaltimento dei rifiuti, del Ministro dell’ambiente, cui andrà tempestivamente inviata una dettagliata relazione sulle opere stesse;

b) può, per i mezzi eccedenti il limite anzidetto – o eventualmente per tutti i mezzi disponibili, ove rinunzi ad avvalersi della facoltà in a) – chiedere al CIPE che  concorrano al finanziamento di uno o più interventi della stessa amministrazione che vengano approvati da detto comitato in relazione a successivi stanziamenti previsti per la realizzazione di interventi “immediatamente eseguibili”.

 

15. A norma dell’art.17, comma trentaquattresimo, citato in premessa, constatata la loro coerenza con il secondo piano annuale per l'intervento straordinario nel mezzogiorno, di cui essi faranno parte integrante, sono approvati i seguenti progetti da finanziare a valere sulla legge n. 64/1986.

 

Amministrazione proponente                               Finanziamento approvato

Titolo dei progetto                                                                  (lire/milioni)

 

Ministero dell’agricoltura e delle foreste:

266. Sistemazione idraulico-agraria del bacino imbrifero sotteso dalla diga del Rendina (Basilicata). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78.449

 

Ministero per i beni culturali e ambientali:

266 bis. Recupero post sismico, restauro e valorizzazione del complesso monumentale di San Leucio, Caserta (progetto n. 20) . . . . . . . . . . . . . . . . 14.196

267. Restauro e riuso di strutture polifunzionali per la rivitalizzazione culturale e il recupero del centro storico di Cosenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31.585

268. Restauro, consolidamento post sismico e valorizzazione archeologica di Paestum . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  37.963

 

Regione Abruzzo:

269. Adeguamento funzionale della bonifica fucense (consolidamento strutturale tratto terminale collettore centrale) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24.600

270. Completamento nuova sede ospedale, «SS. Annunziata» di Chieti . . .  36.645

271. Parcheggi pubblici sotterranei – Collegamenti in galleria e raccordo alla s. s. n. 17 e percorsi pedonali sotterranei di avvicinamento al centro (L’Aquila)  . . . 36.973

272. Sistema di telecontrollo e ottimizzazione rete idrica consortile Ruzzo . . 13.877

 

Regione Calabria:

273. Ammodernamento ed estendimento dell’irrigazione di 1.050 Ha con le acque dell'invaso sul fiume Argitala . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  25.675

274. Costruzione delporto di Cetraro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  25.580 

275. Costruzione del Porto di Isola Capo Rizzuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  19.697

276. Progetto porto IV classe del comune di Diamante . . . . . . . . . . . . . . . 18.861

277. Strada di collegamento fra le superstrade dei «Due Mari» e del «Medio Savuto» attraverso la comunità montana del Preventino . . . . . . . . . . . . . .  98.027

278. Utilizzazione uso irriguo delle risorse idriche del complesso Trionto-Laurenzana. Traversa sul torrente Laurenzana e condotta di adduzione alla rete in sinistra Trionto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51.778

 

Regione Campania:

279. Opere irrigue in sinistra Regi Lagni - 111 lotto esecutivo. Comprensorio basso (sub B) - primo Stralcio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68.689

280. Progetto per l'irrigazione delle Valli del Peccia e del Garigliano . . . . . .  46.106

 

Regione Lazio:

281. Potenziamento degli acquedotti: Vecchio Carano, Carano-Giannottola, Campo di Carne . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21.340

 

Regione Molise:

282. Ristritturazione e ampliamento della rete irriguadella Piana di Venafro  29.001

 

Regione Puglia:

283. Irrigazione dei Salento – II lotto funzionale . . . . . . . . . . . . . . . . . .  113.231

 

Regione Sardegna:

284. Acquedotto della Nurra I lotto esecutivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  26.745

285. Acquedotto Schema 46 P.R.G.A. (prov. di Cagliari) II lotto .  . . . . . . .            15.000

286. Completamento del porto turistico di Castelsardo . . . . . . . . . . . . . . .  21.653

287. Riordino della rete irrigua del primo distretto di Arborea – lotto nord Arborea (Oristano) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .30.512

288. Sistemazione area industriale comune di Portoscuso . . . . . . . . . . . . . 38.787

 

Regione Sicilia:

289. Adeguamento ed ampliamento comprensorio irriguo alimentato dalla diga Arancío-Bacino del fiume Carboi          . . . . . . . . . . . . . . .         . . . . . . . . . . . . . . .91.010

290. Asse stradale urbano a servizio delle zone industriali e portuali e dell'area turistica di Porto Empedocle (Agrigento) - 1 lotto . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  27.590

291. Collegamento sotterraneo tra i versanti nord e sud del centro storico di Taormina e parcheggi sotterranei . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .104.532

292. Costruzione di edifici industriali in agglomerato di Favara - Aragona - A.S.I. Agrigento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29.410

 

16. A norma dell'art. 17, comma trentaquattresimo, citato in premessa, sono approvati i seguenti progetti da finanziare a valere sulle autorizzazioni di spesa di cui ai capitoli 7501, 7701 e 8405 del bilancio di previsione per il 1988 del Ministero dei lavori pubblici:

 

293. Ampliamento del molo VII del porto commerciale di Trieste . . . . . . . . 66.602

294. Bracci di caricamento per movimentazione prodotti petroliferi

sui pontili - porto petroli di Genova . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26.281

295. Nuova banchina di porto Rosega nel bacino portuale di Monfalcone in provincia di Gorizia . . . . . . . . .         . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6.160

296. Nuovo edificio per il servizio di neurotraumatologia d'urgenza - Policlinico Umberto 1 - Roma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  9.829

297. Prolungamento dell'antemurale C. Colombo del porto di Civitavecchia . 22.466

298. Scolmatore fiume Liri a difesa dalle inondazioni abitato di Isola Liri  . .  23.432

299. Sostituz. ed adeguam. impianto antincendio – porto petroli di Genova  29.470

 

17. A norma dell'art. 17. comma trentaquattresimo, citato in premessa, sono approvati i seguenti progetti da finanziare a valere sulle autorizzazioni di spesa per il 1988 del Ministero dei trasporti:

 

A) Ministero dei trasporti:

300. Collegamento ferroviario Saronno - Malpensa –

Linea Milano - Malpensa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 207.586

301. Potenziamento e trasformazione dei tratto urbano

della ferrovia circumetnea nella città di Catania . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  55.678

 

Roma, addì 12 maggio 1988

 

Il Presidente delegato: FANFANI

                                                                                                   (Fontamara)